Avi Lebovich & Orchestra

javi-lebovic-161115

http://www.angelabartolo.it/wp-content/tn3/2/javi_lebovic_161115_01.jpg
  • javi_lebovic_161115_29

  • javi_lebovic_161115_27

  • javi_lebovic_161115_28

  • javi_lebovic_161115_26

  • javi_lebovic_161115_25

  • javi_lebovic_161115_23

  • javi_lebovic_161115_24

  • javi_lebovic_161115_21

  • javi_lebovic_161115_22

  • javi_lebovic_161115_20

  • javi_lebovic_161115_18

  • javi_lebovic_161115_19

  • javi_lebovic_161115_17

  • javi_lebovic_161115_15

  • javi_lebovic_161115_16

  • javi_lebovic_161115_13

  • javi_lebovic_161115_14

  • javi_lebovic_161115_12

  • javi_lebovic_161115_11

  • javi_lebovic_161115_09

  • javi_lebovic_161115_10

  • javi_lebovic_161115_08

  • javi_lebovic_161115_07

  • javi_lebovic_161115_06

  • javi_lebovic_161115_04

  • javi_lebovic_161115_05

  • javi_lebovic_161115_03

  • javi_lebovic_161115_02

  • javi_lebovic_161115_01

JAZZMI e Aperitivo in Concerto – ci offrono Avi Lebovich & Orchestra

La spettacolare orchestra guidata dal trombonista Avi Lebovich racchiude i migliori solisti israeliani in una formula che rilegge e aggiorna il linguaggio mainstream delle big band degli ultimi trent’anni, senza intenti enciclopedici ma con un fortissimo senso della contemporaneità   culturale che essa oggi impone, il linguaggio improvvisativo si arricchisce perciò di una molteplicità di elementi che provengono da più tradizioni e che rimescolano in continuazione le carte dell’espressività.

L’esibizione dell’orchestra vanta inoltre la presenza, come solista ospite, di uno fra i più brillanti pianisti israeliani dell’ultima decade, quel Omer Klein, artista squisito che, allievo di Danilo Perez e Fred Hersch, miete oggi successi con il suo trio in tutto il mondo, accompagnato dal contrabbassista Haggai Cohen Milo e dal batterista Amir Bresler. Di Klein si ricordano inoltre le sue collaborazioni con Mark Feldman, Meshell Ndegeocello, Avishai Cohen, Donny McCaslin.

Omer Klein pianoforte, Avi Lebovich trombone, Yair Slutzki, Yaron Ouzana trombone, Arthur Krasnobaev, Assa Kook tromba, Alon Farber, Tal Varon, Yehonatan Cohen, Yuval Tabachnik sassofoni, Nitzan Bar chitarra, Mickey Warshai contrabbasso e basso elettrico, Ron Almog batteria.